Thu 5 Aug

BRUSCO @ EUR SOCIAL PARK

€12The price you'll pay. No surprises later.
On Sale Now
Eur Social Park
Porte aperte at 8:00 PM
DICE protects fans and artists from touts. We’re a mobile app for iOS and Android. Tickets will be securely stored on your phone.

Giovanni Miraldi, in arte Brusco, inizia ed esibirsi all’eta di 15 anni in occasione delle prime dancehall promosse dal sound system romano One Love hi Powa. Erano gli anni in cui in Italia nascevano le “posse”, gruppi musicali prevalentemente orientati alla musica rap e reggae/dancehall e legati ai movimenti studenteschi di quegli anni. Con l’allora compagno di classe "Paolo II" (oggi Chef Ragu), Brusco diede vita alla Vatikan Posse utilizzando lo pseudonimo di "Papa Giovanni" ma dopo un anno, con il nome d’arte Papa G, si aggrego alla neonata Villada Posse, band musicale composta da un vasto gruppo di cantanti e musicisti. La V.A.P. pubblica un demotape nel 1993 ed un cd (Musically) nel 1996. Questi lavori, costituiscono tutt'ora un "cult" per gli amanti del reggae italiano e hanno consentito alla Villada Posse di girare in lungo ed in largo per la penisola. Nel 2000 Brusco “diventa” fnalmente Brusco ed intraprende la carriera solista. Dapprima con singoli brani destinati a compilation e collaborazioni con diversi artisti del panorama reggae ed hip hop italiano, e in seguito, nel 2001, con il suo primo cd intitolato “Brusco”. Tra i vari brani il cd contiene “Ancora e ancora”, canzone dedicata alla A.S. Roma campione d’Italia 2000-2001 che ebbe un notevole successo richiamando l’attenzione di radio e TV. Da quel momento Brusco non si e piu fermato. Nel giro di pochi mesi ha sfornato 6 singoli tratti dal cd “Si fa presto a dire ...Brusco” pubblicato nel 2003. Tra questi i piu noti al grande pubblico sono “Sotto i raggi del sole” rifacimento dancehall della hit degli anni ’60 “Abbronzantissima” di Edoardo Vianello e "Ti Penso sempre". La ribalta di “Si fa presto a dire...Brusco” porto il cantautore romano ad esibirsi in contesti nuovi per lui e per il reggae italiano che non aveva mai conosciuto in precedenza una simile esposizione mediatica (Festivalbar, Top of the pop, Tim Tour etc...). Dopo questo bagno di notorieta Brusco decide pero di rimettersi in gioco e di dedicarsi alla sua passione per il reggae/dancehall che nel frattempo si e afermato come uno dei generi musicali alternativi di maggior successo in Italia. E cosi, collaborando con alcuni punti di riferimento come One Love hi powa, Pow Pow movement e MacroBeats, Brusco da vita nel 2006 al suo terzo cd “Amore vero”. Nel cd auto-prodotto sono presenti alcune canzoni divenute delle vere e proprie hit underground. Infatti, anche senza la promozione delle grandi radio, decisamente fuori target per brani di questo genere come “L’erba della giovinezza”, "Sangue del mio sangue” o “Roma turn Rasta” l’album ha riscosso un grande successo ed ha qualifcato Brusco come uno dei cantanti piu amati dai giovani. Negli anni infatti Brusco ha visto crescere notevolmente il numero dei suoi estimatori e conseguentemente delle proprie esibizioni musicali. Afancato da un Dj oppure insieme alla fedelissima band “Roots in the Sky”, che lo accompagna nei live dal 2004, Brusco continua a sviluppare l’aspetto che piu gli piace del mondo musicale: i concerti dal vivo ed il contatto con il pubblico. Parallelamente sviluppa il progetto Gramigna sound system insieme a Macro Marco ed altri componenti con cui si esibisce in centinaia di dancehall in Italia e in tutta Europa, vincendo tutte le competizioni musicali a cui partecipa. Nel 2009 esce "Quattro e mezzo", un album contenente 18 canzoni e diverse collaborazioni (Roy Paci, Mr Ketra, Sud Sound System, Boomdabash, etc...) Brani come “Il mondo non fnisce mai”, “Il vigile”, “Solo ganja”, “Tanti anni fa” "Superstar" sono ancora oggi tra i piu richiesti ai concerti del cantante romano e sono stati oggetto di diversi remix ad opera di produttori house, afro, dance etc... In Quattro e mezzo inoltre Brusco sperimenta per la prima volta il patois , ossia, il dialetto giamaicano. Da allora scrive in questa “lingua” una ventina di brani, alcuni dei quali sono stati raccolti nei cd “Take of” vol 1 e vol 2 realizzati a cavallo tra il 2010 e il 2011, avvalendosi di produttori, italiani, tedeschi, inglesi e soprattutto giamaicani. Alcune canzoni vengono trasmesse dalle radio reggae piu prestigiose del mondo , tra cui l’inglese BBC e la storica Irie FM Giamaicana. Cosi Brusco , si esibisce in Giamaica , al X- mas Extravaganza Show di GT Taylor, un concerto che ospita ogni anno i piu importanti artisti reggae e che conta su un afuenza di oltre 50 mila spettatori. Sempre nel 2011 esce “Fino all’Alba”, album interpretato interamente in italiano e realizzato con l’obiettivo di sfornare un prodotto che unisse la modernita delle metriche giamaicane a testi che afrontassero la realta italiana, con la solita rabbia ed ironia che caratterizzano l’intera carriera di Brusco (Il meglio di me, Amore non so, Meta della tua eta etc..) Nel giugno 2013 viene pubblicato “Tutto Apposto” album frmato questa volta da Brusco e Roots in the Sky. In un momento in cui la musica e sempre piu "computerizzata" Brusco decide ancora una volta di andare controcorrente e realizzare un disco interamente suonato dai 5 componenti della sua storica band. Il cd contiene 9 tracce ed e volutamente semplice e diretto nei contenuti e nei suoni, che si avvicinano il piu possibile a quelli di uno show dal vivo. Attraverso canzoni come “Andra meglio di cosi”, “Bruggisco”, “Il mio Universo” , Brusco e i Roots in the Sky si aggrappano alle uniche armi su cui puo veramente contare chi fa musica: la voce e gli strumenti musicali che la accompagnano. Nel 2016 arriva il settimo album "Guacamole", in cui il cantautore dimostra ancora una volta la propria versatilita passando da brani roots reggae come una "Bella Giornata" e "Piano Piano" a pezzi DanceHall, per arrivare ad una novella musicata di 16 minuti che si rifa alla tradizione dei cantastorie Italiani: "Al primo piano scala B interno 3" che ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti. Tra un cd e l’altro, Brusco continua a sfornare come sempre singoli e collaborazioni varie. In attesa del prossimo album in uscita nel 2020 sono una ventina i singoli pubblicati solamente tra il 2018 e il 2019. Canzoni come"Grazie Danie"(dedicata a Daniele De Rossi),"Volevo un ponte", "Spettacolare", "Accumencia lu party" (Con Shakalab e Sud Sound System) etc... sono rapidamente diventate tra le piu richieste ai live e tra le piu suonate dai Dj. E difcile parlare di Tour nel caso di Brusco. Il cantante romano infatti si esibisce senza sosta ormai dal 2000 con oltre 50 date ogni anno. Con il Dj o con la band e proprio sul palco che Brusco da il meglio di se riuscendo a intrattenere migliaia di persone rinnovando il proprio spettacolo nel tempo e in base ai contesti in cui si esibisce e passando da momenti di leggerezza e divertimento ad altri di impegno e sentimento, rimanendo pero sempre semplice ed autentico, caratteristica che lo rende cosi amato dal suo pubblico. Nel Giugno del 2021 pubblica per Sony Music il suon nuovo album “Mappamondo” che vede le collaborazioni di Clementino, Gemitaiz, Sud Sound System, Tahnee Rodriguez, Bizzarri, Nerone e GuIRIE. Da Luglio il Tour di presentazione dal vivo.

Presentato da Prenestepop s.r.l..

Line up

Doors open8:00 PM

related events