FB
Thu 9th Apr

PHARMAKON

€14.95
The price you'll pay. No surprises later.
DICE protects fans and artists from touts. We’re a mobile app for iOS and Android. Tickets will be securely stored on your phone.

Per accedere all'evento è necessaria la tessera ARCI. Maggiori informazioni a [email protected] | Cos'è ARCI? www.arci.it To enter the event is needed the ARCI membership card. More info at [email protected] | What is ARCI? www.arci.it

"Abbattere il confine tra performer e pubblico", è così che viene presentato il progetto della newyorkese Margaret Chardiet, in arte Pharmakon, giunta alla pubblicazione del suo quarto album intitolato "Devour". È il più intenso dei suoi 12 anni di carriera da noiser e, esattamente come i tre album precedenti, esprime un concetto molto forte che viene esorcizzato nel corso delle cinque tracce demolitrici di cui è composto, usando le immagini e il linguaggio dell'auto-cannibalismo come allegoria della natura auto distruttiva dell'uomo. Ognuna delle cinque tracce si riferisce a una fase di dolore associata a questo circolo vizioso di auto-distruzione e al caos che ci porta a scontrarci nel tentativo di bilanciare l'agonia. L'album è stato registrato da Ben Greenberg (Uniform) ed è il primo album di Pharmakon registrato dal vivo in studio. I lati A e B sono stati entrambi registrati come traccia vocale continua dal primo all'ultimo brano, segnando un processo totalmente nuovo per l'artista, consentendo alla ferocia e all'immediatezza delle sue esibizioni dal vivo di esprimersi in tutta la loro potenza. Devour esplora anche nuovi territori sonori, con un'elettronica più densa, agganci più groove e fraseggi vocali più sfrenati rispetto al passato. Seguendo la tradizione delle prime avanguardie e della moderna elettronica industrial, Chardiet spinge continuamente le barriere dei generi e tutti i soggetti in essi coinvolti. Con l'uscita di Devour, ha cambiato il gioco ancora una volta.

Cresciuta a New York City, Chardiet è stata una figura di spicco nella scena musicale sperimentale underground fin dall'età di 17 anni. Il suo coinvolgimento in giovane età in questa scena è stata una grossa fonte di ispirazione per le sue composizioni future. Nel 2009 pubblica su BloodLust! Il suo primo EP omonimo. Nl 2013 firma con la Sacred Bones e pubblica "Abandon", il suo primo album, seguito da "Bestial Burden" grazie al quale viene notata dagli Swans e parte in tour con loro per aprire i loro concerti. Il suo terzo album "Contact" è stato pubblicato nel 2017, sempre da Sacred Bones. Devour, il suo ultimo e quarto LP, che presenterà in Italia con tre date ad aprile, è stato pubblicato lo scorso agosto.

Prodotto da DNA Concerti.

Line up

Porte aperte
9:00 PM
Pharmakon